In corso sul blog:

Trivial Pursuit ❖ Reading Challenge || Presentazione e iscrizioni

Buongiorno e felice domenica cari lettori che passate da queste parti!! Come state? Siete pronti per una entusiasmante sfida di lettura? L...

venerdì 27 maggio 2016

5 cose che...5 cattivi dei film


Buon quasi-weekend a tutti voi che passate da queste parti!! Come state?  Eccoci con una nuova puntata della rubrica ideata dalle Twins Books Lovers (qui tutte le info) e che oggi è a tema cinematografico: 

5 cattivi dei film


1) Annie Walkes - Misery non deve morire : una fangirl all'ennesima potenza! Capace di tenere prigioniero l'autore dei suoi romanzi preferiti per costringerlo a cambiare il finale e la sorte della protagonista, Misery. Un'interpetazione assolutamente magistrale di Kathy Bates, consiglio a tutti di vederlo!!


2) Anton Chigurh - Non è un paese per vecchi : un serial killer inquietante e metodico, che non si ferma fino al raggiungimento dello scopo. Un cattivo che mi ha messo i brividi addosso per parecchio tempo!


3) Vlad Tepes - Dracula di Bram Stoker : il film di Coppola è uno dei miei preferiti, grazie anche all'interpretazione di Gary Oldman. Un Dracula che in fondo persegue solo la ricerca del suo perduto amore, impossibile resistergli!! "Ho attraversato gli oceani del tempo per trovarti" 

4) Hannibal Lecter - Il silenzio degli innocenti : un altro personaggio da brivido, psicopatico all'ennesima potenza ma anche capace di sottile ironia. Hannibal the cannibal, assolutamente indimenticabile!

5) Yzma - Le follie dell'imperatore : e per finire passiamo a una cattiva decisamente irresistibile! Yzma, assetata di potere e orditrice di intrighi, che però è taaaanto sfortunata! I suoi siparietti col mitico Kronk mi fanno sbellicare dalle risate e mi è sembrato giusto darle questo piccolo riconoscimento!! ;-)



E questo è tutto! Quali sono invece i vostri cattivi preferiti? Amate quelli che sotto sotto sono dei buoni delusi e vendicativi o preferite le anime totalmente dark, psicopatiche e sanguinarie??
Se partecipate all'iniziativa ricordatevi di lasciarmi i vostri link, così passo a leggervi!!!
Un abbraccio e a venerdì prossimo con "5 cose che..."

lunedì 23 maggio 2016

Recommendation Monday :: Consiglia un libro da portare al parco


*Banner*


Saaaalve miei cari lettori appassionati!! Come state? Io bene, sempre alla ricerca di un lavoretto estivo ma ahimé con scarsi risultati! Speriamo in una botta di fortuna dell'ultimo momento!
Oggi qui è una giornata di sole, ma estremamente ventosa, perciò passiamo subito al consueto consiglio del lunedì:


   *   Consiglia un libro da portare al parco   *   



Beh, questo consiglio è difficilotto: al parco solitamente puoi portare qualunque libro, è sempre piacevole proseguire una lettura sdraiati su un prato! È però vero che non è comodissimo portarsi appresso un libro di 800 pagine, e nemmeno leggere un romanzo particolarmente complicato e che richiede molta concentrazione, soprattutto se al parco ci si va in compagnia!!
Il libro che vi consiglierò è perciò questo: non troppe pagine, una storia intrigante ma lineare, che non richiede troppi sforzi e che si può interrompere per un gelatino o per chiacchierare con qualcuno!
E poi, la copertina: con quei papaveri e quel cielo blu è perfetta per una gita al parco!!!!


Pistoia, 25 luglio: durante la festa di San Jacopo, patrono della città, due ragazzini in bicicletta trovano, vicino a un fosso, il cadavere di una donna, barbaramente uccisa, priva di documenti, vestita e truccata come una prostituta, probabilmente extracomunitaria. Dopo affannose indagini, portate avanti da carabinieri svogliati e un giovane cronista che sogna lo scoop, si scopre invece che il corpo è quello di Efisia Caddozzu, maestra elementare, che tutti credevano in vacanza, la cui scomparsa era stata segnalata solo dall’anziano padre, a cui nessuno aveva creduto. I sospetti sembrano portare sulle tracce della comunità albanese: Efisia faceva volontariato, conosceva il mondo degli immigrati e aveva preso sotto la sua protezione un ragazzo intemperante e violento.
Ma chi era davvero Efisia Caddozzu? Perché una semplice maestra viene abbandonata sul ciglio di una strada con il cranio fracassato? Efisia era venuta dalla Sardegna agli inizi degli anni Sessanta: famiglia numerosa, carattere indomito, a tratti brusco e iracondo, aveva militato in Lotta Continua, aveva dedicato la sua vita all’insegnamento, al volontariato e aveva aiutato molti immigrati a inserirsi in città.
Le indagini portano tutte a un unico indiziato: l’albanese, di cui si è persa ogni traccia.
Ma la verità sulla morte di Efisia è un’altra. Per scoprirla sarà necessario scavare nelle ipocrisie più sottili e feroci dell’animo umano.


E voi cosa mi consigliereste? Siete d'accordo con me o per voi è indifferente il contenuto del romanzo che vi portate al parco?
Aspetto i vostri consigli!! 

domenica 22 maggio 2016

La lista dei miei desideri - Lori Nelson Spielman



A trentaquattro anni, Brett Bohlinger ha tutto quello che vuole: un lavoro invidiabile nell'azienda di famiglia, un loft molto trendy, un fidanzato irresistibile e una mamma affettuosissima che è anche la sua migliore amica. Perciò, quando l'adorata madre Elizabeth muore, Brett è devastata per aver perso il suo punto di riferimento. E il dolore si trasforma in rabbia nel momento in cui si ritrova anche con un pugno di mosche. Perché alla lettura del testamento, invece di nominarla nuova amministratrice della Bohlinger Cosmetici, Elizabeth le lascia soltanto una lettera. Ed è una lettera strana, che la esorta a riconsiderare la sua vita, partendo dalla "lista dei desideri" che aveva stilato da ragazzina, vent'anni prima. Solo se nell'arco di un anno realizzerà tutti gli obiettivi di allora - innamorarsi, salvare il mondo, essere felice, desideri semplici e assoluti al contempo - riceverà la sua eredità. Inizialmente riluttante, a Brett non resta che seguire le istruzioni materne: mese dopo mese, ogni volta che Brett spunta una voce della lista, riceve dal notaio una nuova lettera della mamma. Affettuosa, comprensiva, protettiva e piena di una fiducia senza riserve. Come una carezza che la spinge, fra una lacrima e un sorriso, a non mollare e ad aprirsi al domani. A scoprire l'affetto di una famiglia vera e a esplorare il terreno dei sentimenti più teneri. Perché la vita è fatta per essere vissuta, sempre.




Ho letto questo libro principalmente per partecipare a una Reading Challenge, ma sono molto felice di aver dato una possibilità a questo romanzo!
Solitamente trame del genere non mi attirano particolarmente, dato che spesso nascondono una storia prevedibile, scontata e poco aderente alla realtà, ma qui avevo intuito un guizzo di novità e spessore, anche grazie alle recensioni di chi aveva già letto il libro, e mi sono tuffata nella lettura!

Brett è la classica cocca di mamma, vissuta nella bambagia e piena di conforti materiali (borse firmate, un lavoro nell'azienda di famiglia, macchine costose e triliardi di scarpe) ma povera di conforti umani: l'unica persona con cui ha un profondo rapporto d'amore è proprio sua madre, e quando lei muore, si ritrova devastata dal dolore.
Elizabeth però non esce di scena senza far clamore e decide di dare una scossa alla vita di sua figlia per spingerla a trovare la vera felicità, la propria realizzazione personale, e lo fa nell'unico modo che le rimane: vincolare l'intera eredità di Brett al completamento della lista di desideri che la giovane aveva stilato da ragazzina.

venerdì 20 maggio 2016

5 cose che...5 libri che non ho terminato



Bentrovati cari lettori che passate di qua!! Eccoci con una nuova puntata della rubrica 5 cose che... ideata dalle gemelle di Twins Books Lovers (qui tutte le info se volete partecipare).

Oggi l'argomento è proprio in tema col resto dei contenuti del blog, ovvero i libri!! Ecco il mio elenco dei 5 libri che non ho terminato

1) Fiesta - Ernest Hemingway : questo libro non sono mai riuscita a terminarlo perché me lo aveva prestato la mia coinquilina e lo stavo leggendo con piacere, ma un giorno è venuta a casa la sorella dell coinquilina, la legittima proprietaria del libro e, ignorando che lo stessi leggendo io in quel momento, se l'è portato via! Sigh! Mi mancavano una cinquantina di pagine al finale e ancora non mi è capitato di riprenderlo!!

2) Il Maestro e Margherita - Michail Bulgakov : come per il libro di Hemingway, il fatto di non averlo finito è stato causa di forza maggiore, ma spero di riprenderlo presto!! Lo iniziai durante lo stressantissimo periodo della tesi e non riuscivo a stargli dietro, avevo bisogno di letture molto semplici e un po' frivole, e per non arrivare a odiarlo l'ho messo in stand-by. Spero che a breve arrivi il suo momento e lo finisca di leggere come merita!!


3) Siddharta - Hermann Hesse : O mamma che noia!!! Un po' mi vergogno ad ammetterlo, ma ho trovato questo libro noiosissimo e dopo aver letto un interminabile brano che parlava solo di un fiume ho deciso di abbandonare la lettura e sperare in un momento migliore! Ai tempi ero molto poco zen per poterlo apprezzare, ora chissá.....



4) Guida galattica per gli autostoppisti - Douglas Adams : io e la fantascienza non andiamo affatto d'accordo. Non mi sono trovata per niente a mio agio né con lo stile di scrittura, né con la trama e soprattutto con l'umorismo dell'autore...Dicono che sia colpa della traduzione, e che meriti una lettura in inglese, ma non sono molto propensa...


5) Terra! - Stefano Benni : io e la fantascienza non andiamo affatto d'accordo vol.2. Altro libro iniziato con entusiasmo dopo aver sentito solo pareri positivi, ma abbandonato dopo un centinaio di pagine con un enorme WTF in testa! Astronavi, topi astronauti in ammutinamento, linguaggio incomprensibile...per me è no!



E questo è il mio piccolo muro della vergogna!! I vostri titoli invece quali sono? Se avete fatto anche voi questo post lasciatemi il link che verrò volentieri a leggere!!!
Un abbraccio!!!


lunedì 16 maggio 2016

Recommendation Monday :: Consiglia una saga familiare


*Banner*


Buon lunedì miei cari lettori!! Come è andato il fine settimana? Per chi ha avuto la fortuna di poter partecipare al Salone del Libro immagino sia stato un weekend strepitoso! Beati voi!!! XD
Finalmente è una giornata di sole, la primavera ha deciso di farci visita, e il mio umore non può che essere ottimo!!!

Passiamo al consueto appuntamento del lunedì con i consigli del Recommendation Monday, che oggi ci chiede:

  *   Consiglia una saga familiare   *   




Una grande saga familiare ambientata nei quartieri più disperati di New York. Tra spacciatori in Lamborghini, tossici e vita di strada, Nicole LeBlanc descrive un universo in cui si intrecciano le storie più diverse: quella di Boy George, il "padrone" del quartiere, quella di Jessica, disposta a tutto per lui e quella degli altri meravigliosi, disperati, incredibili personaggi di questo libro. Un affresco dedicato all'universo del ghetto, alla sua infinita vitalità e alle contraddizioni che lo animano: testimonianza della volontà di affermarsi e, allo stesso tempo, sentita denuncia delle reali condizioni di molti abitanti di New York, sospesi tra illegalità, droga, famiglie improvvisate, decine di figli e una quotidiana lotta per trovare il proprio spazio vitale. Per ricomporre i mille tasselli di questa storia, Nicole LeBlanc ha lavorato dieci anni, durante i quali ha seguito processi, ha fatto interviste e ha vissuto direttamente a contatto con i protagonisti della vicenda. Molti i riconoscimenti che l'autrice ha ricevuto per il suo lavoro. Il "New York Times" ha inserito Una famiglia a caso tra i migliori 5 libri del 2004.


Una lettura che mi era piaciuta proprio tanto, a metà tra romanzo e inchiesta giornalistica, che ci permette di entrare in quel microcosmo dei Bronx americani celebri nei film ma poco rappresentati nei libri!

Voi invece quale saga familiare mi consigliereste? Amo tantissimo leggere le storie di una famiglia attraverso gli anni (e i secoli), perciò i vostri commenti saranno preziosi!!
Un abbraccio e felice settimana!!

venerdì 13 maggio 2016

5 cose che...5 serie tv dell'adolescenza

Buonasera cari lettori!!
Oggi ho il piacere di partecipare a una rubrica settimanale ideata da Deb e Gioia del blog Twins Books Lovers in cui stilare una breve lista di 5 cose inerenti i libri, la tv, il cinema, etc etc... 

L'iniziativa è aperta a tutti coloro che volessero contribuire e pubblicare il proprio post (QUI il post di presentazione) 

Il tema di oggi è 5 serie tv della nostra adolescenza e sono davvero felice di ricordare questi telefilm che mi hanno accompagnato per tanto tempo!! 
Devo subito precisare che a casa mia al paesello si vedeva solo la Rai, i canali privati non prendevano e perciò i telefilm cult tipo Buffy, Ally Mc Beal, Dharma e Greg, Will & Grace, Beverly Hills 90210, Veronica Mars, etc... li ho visti solamente nella post-adolescenza, quando sono andata a vivere in città per l'università! :P

Comunque, passiamo alla mia lista:


1) FRIENDS : il mio telefilm preferito in assoluto, quello che ho visto e rivisto per intero decine di volte e di cui ancora mi ricordo le battute a memoria! Che gioia quando mentre ero in Spagna per l'Erasmus scoprii che trasmettevano maratone di Friends in tv!! Ma che strano sentirli doppiati con voci diversissime!! *_*

2) STREGHE : anche di questa serie non mi perdevo nemmeno una puntata, nemmeno in replica, e sognavo di vivere a San Francisco e in quella splendida casa, con le sorelle Halliwell e tutti i bei personaggi che giravano là intorno!! 

3) E.R. : prima di Grey's Anatomy, di Scrubs e di tutti i vari Medical Drama tanto famosi, c'era lui, E.R.,  ambientato in un pronto soccorso e con una trama sempre avvincente!! 

4) ALIAS : spionaggio, azione, misteriose profezie e quel pizzico di amore che rende tutto più intenso! Una serie adrenalinica che ho amato un sacco, soprattutto per la camaleontica protagonista! 


5) FELICITY : una giovane ragazza che arriva in città per frequentare l'università e che trova nei suoi compagni gli amici della vita, qualche amore e tantissimi casini da risolvere! E il triangolo non poteva certo mancare!!!!




E questo è tutto! Voi conoscevate questi telefilm o ne guardavate altri diversi?
Fatemi sapere, come al solito sono curiosissima!!!


Le 5 cose che.. le trovate anche su :
Twins Books Lovers             ➜ Universi incantati




L'appuntamento della prossima settimana con "5 cose che..." sarà con
5 libri che non ho terminato
(chiunque voglia partecipare potrà preparare il post per venerdì prossimo)

mercoledì 11 maggio 2016

Briciole :: Blogtour + Giveaway [terza tappa]

BannerGiveaway

Benvenuti alla terza tappa del blog tour del libro "Briciole", scritto da Lorenzo Naia e illustrato da Roberta Rossetti organizzato dal blog La Biblionauta e che vi farà conoscere i protagonisti della storia e altre sfiziose curiosità. Potete trovare la prima tappa sul blog Il pozzo dei sussurri e la seconda sul blog Café Litteraire da Muriomu.

Vi ricordo che per partecipare al Giveaway a cercare di vincere una copia del libro con dedica degli autori è necessario iscriversi al post introduttivo dove troverete anche il regolamento e tutte le informazioni.

Prima di dedicare la nostra attenzione ai prossimi due personaggi vi ricordo la trama e i dettagli del libro:

CopertinaBriciole2
Titolo: Briciole
Autori: Lorenzo Naia (testi), Roberta Rossetti (illustrazioni)
Edizione: VerbaVolant, pag.64
Prezzo: 15,00 €
Ogni giorno nella Parigi dei primi del Novecento tante briciole di dolci si sentono scartate e rifiutate e vagano sconsolate per la città senza capire il perchè della loro triste sorte. Brisè, una briciola di tartelletta alla frutta, avanza verso l’Arco di Trionfo senza sapere che di lì a poco avrebbe incontrato tante altre briciole come lei: Tarte Tatin, Croquenbouche, Savarin, Eclair e tante altre… Seduta su una buccia di banana ai Jardins des Tuileries, una briciola di Churros, Pepito, regala preziosi consigli alle briciole rimaste orfane di impasto e le condurrà da Bibì, uno sfortunato ma tenace pasticcere della rue de Bièvre che non riesce ad attirare clienti nel suo negozio. Tutte le briciole si uniranno a un impasto di Bibì dando vita a un dolce molto speciale: ad assaggiarlo per prima sarà Marie Riderot, una spietata critica gastronomica della prestigiosa rivista “Paris Gourmet” fortunosamente giunta in pasticceria per ripararsi da un temporale. Un’esplosione di gusti che farà meritare a Bibì una fantastica recensione sulla rubrica “Saint Honorè”.
Le due briciole di oggi arrivano da due dolci molto diversi ma ugualmente deliziosi..

Bricioline


ClafoutiesCLAUFOTIS ALLE CILIEGIE
mangiare all'occitana

C’è una regione nel cuore della Francia che si chiama Limousin e che ha dato i natali a uno dei dolci più popolari del paese: il clafoutis! Si tratta di un dolce inventato dal popolo occitano, che una volta viveva in quelle zone. Erano i contadini a prepararlo e lo portavano con sé nei campi per gustarlo durante una pausa dal duro lavoro.

La sua preparazione è molto semplice, basta unire farina, uova, latte e zucchero; ma, sebbene ne esitano molte varianti con frutti diversi, per un vero clafoutis occorrono ciliegie nere “bigarreaux”! 
E se volete anche voi mangiarlo all’occitana… per la cottura non togliete i noccioli! Conferiscono alla torta un gusto mandorlato ed evitano la fuoriuscita del succo, che macchierebbe l’impasto!



Il prossimo dolce è più semplice da preparare e perfetto per il tè

MadeleineMADELEINE
il pasticcino degli scrittori

Si racconta che la signora Madeleine Simonin, cuoca di un importante vescovo di Parigi, un giorno volle modificare la pasta delle frittelle e, senza accorgersene, inventò un nuovo pasticcino, che prese proprio il suo nome!
Questi semplici dolcetti con la forma di una conchiglia divennero così famosi da essere addirittura inseriti in un romanzo del celebre scrittore francese Marcel Proust, che ne andava matto perché gli ricordavano la sua infanzia e i momenti spensierati!





E per finire con un piccolo quiz, provate a indovinare a quali briciole del disegno in alto si riferiscono i dolci appena presentati! *_*


Per la tappa di oggi è tutto: domani potrete trovare altre due briciole, e relativi dolci, sul blog Ombre Angeliche.

Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...