In corso sul blog:

TRiViAL PURSUIT Reading Challenge | 2ª tappa - GEOGRAFIA

Felice primo giugno a tutti cari amici lettori che passate di qui!! Eccoci giunti alla seconda tappa della Reading Challenge a tema Trivial ...

lunedì 27 giugno 2016

TAG: The Birthday's Booktag

Ciao amici!! Oggi è il mio compleanno, ma per varie ragioni non ho molta voglia di festeggiare, sono poco ispirata e la mia espressione è come quella di Yzma nella GIF qui sopra!
Cooomunque, sono del segno del cancro, quindi lunatica per definizione, può anche darsi che fra qualche ora mi trasformi e decida di celebrarlo alla grande, chissà!!

A inizio mese ho scovato questo tag nel blog di Adele ♡, The Book Lawyer e l'ho trovato carinissimo, perciò eccomi a riproporlo anche io, al posto della consueta rubrica del lunedì Recommendation Monday!


1. Conta nella tua libreria il numero equivalente al giorno in cui sei nato e poi sottrai il numero del mese.

Bene, 27-6= 21, almeno per addizioni e sottrazioni non sono così impedita, andiamo un po' a contare quale titolo verrà fuori!
Eccolo! La Progenie (The Strain Trilogy, #1), un horror-thriller vecchio stile che mi è piaciuto tantissimo e di cui mi manca da leggere solo il terzo volume.
Oltretutto hanno anche girato una serie tv, dovrò recuperare presto anche quella! 
Voi lo avete letto? 





2. Se potessi passare il giorno del tuo compleanno con un qualsiasi personaggio immaginario chi sceglieresti?

Mmmm, qua la scelta si fa davvero ardua, vorrei conoscere almeno un personaggio di ciascun libro letto, ma per questa volta scelgo di passare una giornata folle con Morpheus, il fascinoso Uomo-Falena della serie Splintered, a patto che mi porti in volo a conoscere le bizzarrie più belle nascoste sotto la Tana del Coniglio!! *_*







3. Trova un libro ambientato nella stagione in cui sei nato.

L'estate dei segreti perduti è il romanzo perfetto! Un'isola abitata quasi esclusivamente d'estate, in cui tutta la famiglia Sinclair si riunisce regolarmente, dove i cugini crescono insieme e dove avverrà qualcosa che cambierà per sempre le loro vite!








4. Trova un libro la cui copertina abbia il colore della pietra del tuo mese di nascita

Come aveva già scritto Adele nel suo Tag, il mese di giugno ha ben tre pietre: l'alessandrite, la pietra di luna e la perla. Io ho scelto l'alessandrite, perché non la conoscevo e ha la spettacolare caratteristica di cambiare colore a seconda della luce che la illumina (rosso con luce artificiale e verde con luce naturale)! Fantastica!
Ho quindi optato per una cover che avesse entrambi i colori, e questo libro di Catherynne M. Valente mi sembra perfetto!




5. C'è una serie con lo stesso numero di libri dei tuoi anni? Se si, qual è?

Questa è difficile ragazzi! Molto, molto difficile! Ho compiuto la bellezza di 32 anni (mi fa impressione quando lo dico perché credo di essermi fermata mentalmente e psicologicamente ai 25!) e non avevo assolutamente idea di quale saga avesse avuto tanta longevità da arrivare a questo numero!
Però grazie a Goodreads ho scoperto che la Saga del Mondo Disco di Terry Pratchett, non solo arriva a 32, ma li supera pure, arrivando a 41 libri nel 2015!!! Chapeau!!
Quello qui a fianco è comunque il numero 32 della serie, me lo considerate valido, verooo?????



6. Scegli un libro ambientato in un'epoca, un mondo o un paese in cui desideri essere nato.



Fine anni Sessanta, America, Rock, controcultura, viaggi on the road, hippie e antimilitarismo, Woodstock... Il mondo stava cambiando davanti ai loro occhi, e loro erano i protagonisti di quel cambiamento.
I giovani erano consapevoli, impegnati, appassionati, sperimentatori, idealisti e desiderosi di vivere in armonia col resto del mondo! Ecco, mi sarebbe piaciuto essere uno di loro! 
Moltissimi miei idoli musicali appartengono a quel periodo,  penso con sana invidia a chi ebbe l'opportunità di conoscerli e sentirli suonare dal vivo.



****

E questo è tutto!! Che ve ne pare delle mie scelte? Voi quando siete nati? Se farete questo tag ricordatevi di passare ad avvisarmi, sono curiosissima di leggere le vostre scelte!!

venerdì 24 giugno 2016

5 cose che.... 5 libri che vorremmo leggere quest'estate

Felice venerdì amici lettori!! Il fine settimana si avvicina e il caldo si sta facendo sentire (e anche le zanzare, grrr...!!). Spero di poter andare al mare questi giorni, e stare a mollo nelle acque azzurrissime e fresche, dimenticando il resto del mondo! *-*
Ma passiamo subito alla rubrica settimanale! Vi ricordo che nel blog di Twin Books Lovers troverete il post introduttivo e potrete unirvi a noi e decidere gli argomenti per i prossimi post! Sarà divertentissimo, fidatevi di me! 

5 libri che vorremmo leggere quest'estate



1) Follemente felice (Jenny Lawson)
Una sincerità spietata che se non fosse esilarante sarebbe quasi crudele.
Un'autoironia esagerata capace di creare una gioia contagiosa.
Ecco il mondo di Jenny Lawson, che fa ridere fino alle lacrime. D'altronde cosa puoi fare se ti ritrovi affetta da depressione cronica, agorafobia, autolesionismo e artrite reumatoide? O soccombi o decidi che sarai comunque felice. Anzi, follemente felice. Se la gente ti considera un po' matta, tanto vale fare tutto quello che ti passa per la testa. Per esempio, andare in Australia travestita da koala, organizzare un rodeo notturno con i tuoi gatti, noleggiare bradipi e canguri per la gioia di tuo marito (che, nonostante tutto, ti adora), inseguire ufo e tornado, o rifugiarti sotto le coperte, perché certi giorni l'ansia è troppo forte e semplicemente non puoi fare altro. Ma in un angolo della tua mente sai che appena avrai la forza di rialzarti, tornerai a gettarti senza freni nel presente, perché qui sta la differenza tra sopravvivere e vivere.

Ho scoperto questo titolo grazie a Siannalyn e non vedo l'ora di buttarmi in una lettura ricca di risate e spunti di riflessione!! E poi, quel procione in copertina è irresistibile! *.*


2) La casa per bambini speciali di Miss Peregrine (Ransom Riggs)
Quali mostri popolano gli incubi del nonno di Jacob, unico sopravvissuto allo sterminio della sua famiglia di ebrei polacchi? Sono la trasfigurazione della ferocia nazista? Oppure sono qualcosa d'altro, e di tuttora presente, in grado di colpire ancora? Quando la tragedia si abbatte sulla sua famiglia, Jacob decide di attraversare l'oceano per scoprire il segreto racchiuso tra le mura della casa in cui, decenni prima, avevano trovato rifugio il nonno Abraham e altri piccoli orfani scampati all'orrore della Seconda guerra mondiale. Soltanto in quelle stanze abbandonate e in rovina, rovistando nei bauli pieni di polvere e dei detriti di vite lontane, Jacob potrà stabilire se i ricordi del nonno, traboccanti di avventure, di magia e di mistero, erano solo invenzioni buone a turbare i suoi sogni notturni. O se, invece, contenevano almeno un granello di verità, come sembra testimoniare la strana collezione di fotografie d'epoca che Abraham custodiva gelosamente. Possibile che i bambini e i ragazzi ritratti in quelle fotografie ingiallite, bizzarre e non di rado inquietanti, fossero davvero, come il nonno sosteneva, speciali, dotati di poteri straordinari, forse pericolosi? Possibile che quei bambini siano ancora vivi, e che - protetti, ma ancora per poco, dalla curiosità del mondo e dallo scorrere del tempo - si preparino a fronteggiare una minaccia oscura e molto più grande di loro?

Questo romanzo ce l'ho in wishlist da parecchi anni, ma finalmente quest'anno dovrei riuscire a leggerlo, dato che a settembre esce al cinema il film di Tim Burton con Eva Green nei panni di Miss Peregrine, e non posso assolutamente perdermelo!!!



3) Il segreto della regina rossa (Splintered #3) (A. G. Howard)
Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama. Anche se questo significa sfidare la Regina Rossa su un campo minato da trucchi e astuzie, e anche se l’unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa, è quello di passare attraverso lo specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l’aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è intrappolato?

Questo retelling di Alice nel Paese delle Meraviglie mi ha decisamente conquistato, sono impaziente di leggere l'ultimo episodio e scoprire la sorte di ogni personaggio, in particolare fremo per Morpheus, il mio preferito!!




4) Striges: la promessa immortale (Barbara Baraldi)
Zoe non è una ragazza come le altre, e non solo per i suoi occhi gialli. Quando suona il pianoforte è rapita da visioni che le fanno rivivere avvenimenti di secoli fa, e ha poteri che non riesce a controllare. Da sempre il suo animo è dominato dalla malinconia, come se alla nascita fosse stata separata da una parte di sé. E proprio quella parte la ritrova la notte di Halloween negli occhi di Sebastian, un ragazzo tenebroso che le sembra di conoscere da una vita. Ma Samantha, esperta di infusi magici, la mette in guardia: Sebastian è un inquisitore agli ordini di un padre domenicano che, rubando il potere delle streghe, vuole ottenere l'immortalità e sta dando vita a una nuova serie di persecuzioni. Sarà proprio Zoe la prossima vittima? Una sconvolgente verità l'attende: lei e Sebastian sono la reincarnazione di una strega e di un inquisitore vissuti nel diciassettesimo secolo..

Amo le storie di streghe e inquisitori, e ricordo di aver letto delle recensioni positive di questo romanzo! Frugando nei meandri del mio eReader ho scoperto di possedere l'ebook e quindi lo leggerò presto!!

5)Il giovane Holden (J. D. Salinger)

"Non ho nessuna voglia di mettermi a raccontare tutta la mia dannata autobiografia e compagnia bella. Vi racconterò soltanto le cose da matti che mi sono capitate verso Natale, prima di ridurmi così a terra da dovermene venire qui a grattarmi la pancia. Niente di più di quel che ho raccontato a D.B., con tutto che lui è mio fartello e quel che segue. Sta a Hollywood, lui. Non è poi tanto lontano da questo lurido buco, e viene qui a trovarmi praticamente ogni fine settimana. Mi accompagnerà a casa in macchina quando ci andrò il mese prossimo, chi sa. Ha appena preso una Jaguar. Uno di quei gingilli inglesi che arrivano sui trecento all'ora. Gli è costata uno scherzetto come quattromila sacchi o giù di lì. E' pieno di soldi, adesso. Mica come prima. Era soltanto uno scrittore in piena regola, quando stava a casa".


E per finire, un bel classico della letteratura americana. Ho sempre sentito parlare di questo libro, e di come abbia influenzato moltissimi autori contemporanei, tra cui Enrico Brizzi per il suo Jack Frusciante è uscito dal gruppo, che lessi quando ancora andavo al liceo e che avevo amato follemente! 
Quet'estate, cascasse il mondo, colmerò questa lacuna (che poi se no invecchio troppo e non lo apprezzo più! :P )




E voi cosa leggerete di bello? Se farete anche voi una classifica lasciatemi il link qui sotto e verrò a leggerla, altrimenti scrivetemi i vostri 5 libri nei commenti!! 
La settimana prossima invece parleremo dei 5 libri che ci fanno pensare all'estate!




venerdì 17 giugno 2016

5 cose che... 5 bei film tratti da libri

Felice venerdì  a tutti!! Anche oggi, come tutti i venerdì, presentiamo la rubrica condivisa 5 cose che.., nata dalle menti geniali di Twins Books Lovers (qui tutte le info, se volete unirvi a noi siete sempre i benvenuti)

Dopo i film che avremmo voluto vedere e ancora non sono stati girati e dopo i film che avremmo preferito non vedere mai, ecco  i 5 film tratti da libri che ci sono piaciuti



1) The Help : un libro bellissimo e intenso, che rileggerei anche in questo momento, e un film abbastanza fedele (anche se non del tutto), con attrici molto brave e adatte al ruolo e una bellissima fotografia.

2) Trainspotting : il libro di Irvine Welsh era il mio preferito di quando andavo al liceo, ma non mi era mai capitato di vedere il film fino all'anno scorso: che emozione ritrovare le atmosfere e molte battute del romanzo! E la colonna sonora è s-t-r-e-p-i-t-o-s-a!!!


3) Lasciami Entrare : la trasposizione cinematografica svedese coglie appieno le atmosfere e il messaggio del romanzo di John Ajvide Lindqvist e mischia con maestria orrore e tenerezza. So che hanno fatto una versione USA, ma non l'ho mai vista.


4) Memorie di una Geisha : che film emozionante e romantico! Adoro il mondo orientale, e il romanzo di Arthur Golden mi aveva molto colpito. Quando uscì il film corsi al cinema e non rimasi delusa: l'attrice che fa la protagonista è bravissima!


5) Il Profumo : il romanzo di Patrick Suskind è molto particolare, soprattutto perché è uno dei pochi in cui non possiamo simpatizzare con il protagonista, e il finale ti lascia a bocca aperta! Il film è molto fedele al libro e ho amato i contrasti cromatici, lei sempre molto luminosa e lui sempre in penombra, come la sua anima! *-*






*BONUS* : Arancia Meccanica, caso più unico che raro in cui il film è decisamente meglio del libro. Il romanzo di Anthony Burgess infatti non è famosissimo,forse per il linguaggio estremamente particolare usato, mentre la trasposizione cinematrografica sì. Io personalmente non sentirò mai più "I singing in the rain" senza pensare a Alex e ai suoi Drughi!!

lunedì 13 giugno 2016

Recommendation Monday :: Consiglia un libro che abbia un bambino come protagonista


*Banner*

Ehilà readers!!! Come state? Siete pronti per una nuova puntata del Recommendation Monday? Questa settimana Strawberry ha deciso di lasciar scegliere a noi il tema da trattare, pescandolo tra tutti i possibili consigli delle vecchie puntate e io ho scelto questo:


   *   Consiglia un libro che abbia un bambino come protagonista   *  






Wonder è la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il bellissimo racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni.


Credetemi, non potrete non amare il piccolo Auggie e tutta la sua famiglia!! Una lettura che consiglio a tutti, e che avrei piacere di vedere nei programmi scolastici di elementari e medie!! [qui la mia recensione completa]


Avete già letto questo libro? Vi ispira?
E come sempre, quale libro con bambini protagonisti mi consigliereste?

Un grosso abbraccio e a rileggerci al più presto!!

venerdì 10 giugno 2016

5 cose che...i 5 peggiori film tratti dai libri


Buongiorno e felice venerdì a tutti!! La sentite anche voi questa bella aria di Weekend? La mia isoletta è stata risparmiata dal maltempo che imperversa nel resto dell'Italia, e le spiagge sono già "popolate"!

Come ogni settimana, eccoci con la rubrica creata da Twins Books Lovers (qui il post in cui trovare le info per partecipare!), anche stavolta a tema cinematografico/libresco:
 i 5 peggiori film tratti dai libri

Per i primi quattro non ci sono stati problemi a scegliere, sono film che mi fanno davvero arrabbiare per come hanno rovinato il libro da cui sono stati tratti, mentre per l'ultimo confesso di essermi trovata in difficoltà, spesso se avevo visto il film non avevo letto il libro e viceversa!! Ma passiamo pure alla mia cinquina della vergogna!



1) La casa degli spiriti :: questo film è una vera vergogna!! Un cast d'eccezione per un adattamento pessimo, senza la tensione emotiva e la capacità descrittiva dei fatti narrati dal romanzo di Isabel Allende. Per giunta il film salta una generazione, o meglio, unisce in un solo personaggio gli avvenimenti che nel libro accadevano a madre e figlia! Sacrilegio!!!



2) The ring (USA) :: questo non è un film brutto, anzi a modo suo è anche pauroso al punto giusto, solo che il libro di Koji Suzuki è mille volte più tetro, angosciante e spietato, e la storia è diversa.
I tre film giapponesi sono molto più fedeli al libro e più terrificanti! Se amate il genere horror non potete perderveli!!



3) Qui dove batte il cuore ::  tratto dal romanzo La via del Cuore di Billie Lets, una storia tenera e avvincente che parla di una diciassettenne incinta abbandonata dal ragazzo in un supermarket, dove vive fino alla nascita della figlia, e dove farà la conoscenza di tante persone che la aiuteranno. Nel film, oltre ad essere sparito un personaggio fondamentale, si è calcato molto la mano sulla resa romantica, perdendo un po' di quello spessore che invece avevo amato nel libro.




4) La regina dei dannati :: il romanzo di Anne Rice è  corposo, ricco di avvenimenti e di implicazioni mitologiche, mistiche, esoteriche, con personaggi di grande spessore e con una trama incalzante e quasi ipnotica. Uno degli episodi che preferisco delle Cronache dei Vampiri. Il film? Una ciofeca immane che punta su Lestat rockstar e Akasha spietata-ma-molto-sexy, e sul loro rapporto.
Imbarazzante, salvo solamente la colonna sonora!
Dice Wikipedia: Il Morandini lo descrive così: "Pagliacciata immonda, scritta male e diretta peggio, che cerca di far la spola tra l'horror e la sua parodia, fallendo su entrambi i versanti", dando come voto 1 su 5.


5) La maga delle spezie :: anche qui la versione cinematografica punta tutto sulla storia d'amore della maga e dell'affascinante americano(come si nota subito dalla locandina), perdendo quell'alone esotico e tutta  la poetica delle spezie e dell'importanza che riveste esservi misticamente legati come lo era Tilo, la protagonista. Molto meglio il libro di Chitra Banerjee Divakaruni!!





Li avete visti? Siete d'accordo con me?
E soprattutto, voi quali film avreste volentieri evitato di vedere per non rovinarvi il ricordo del libro che tanto avevate amato? Commentate pure qua sotto, e se avete fatto anche voi il post ricordatevi di segnalarmelo, così corro a leggerlo!!!


lunedì 6 giugno 2016

Recommendation Monday :: Consiglia una raccolta di racconti


*Banner*


Buon lunedì post weekend lungo cari amici!! Come state? Io bene, programmando una mattinata al mare per domani, chissà se riuscirò a fare il primo bagno della stagione!!!
Oggi il consiglio che vi devo dare per la Recommendation Monday mi piace un sacco, ed è stato arduo scegliere un solo titolo:

    *   Consiglia una raccolta di racconti   *  


Ve lo dico subito: io sono una vera appassionata di racconti, soprattutto se scritti da un unico autore, perciò avrei veramente tanti autori da consigliarvi (giusto per fare qualche nome:  Stephen King, Gabriel Garcia Marquez, Edgar Allan Poe, H.P. Lovecraft, Charles Bukowski...), però ho deciso di consigliarvi un libro che ho letto tanti anni fa, a 12-13  anni (probabilmente un po' troppo presto) e che per questo si è stampato a fuoco nella mia mente, racconti forti, non sempre a lieto fine, ma per me bellissimi e a loro modo poetici.
Non è un libro molto conosciuto, probabilmente non ne avrete mai sentito parlare, ma merita davvero una lettura!!!



Un ragazzo che deve fare i conti con la scoperta della propria omosessualità; scorribande di adolescenti che finiscono nel peggiore dei modi; private violenze domestiche e pubbliche ipocrisie; segreti adulti che vogliono nei più giovani il proprio capro espiatorio... Chi dice che l'infanzia - l'adolescenza - sia un periodo spensierato, innocente e gioioso, non sa, oppure ha dimenticato. Il mondo dell'infanzia, che viene sfumato nel ricordo da grandi, è in realtà colmo di violenze quotidiane, solitudini e terrori senza nome. Philip Ridley, voce fuori dal coro, spezzando il tabù del silenzio, ha il coraggio di raccontare l'irraccontabile, di dire quello che di solito non si dice, in un libro dove Bene e Male non sono opposti, ma inesorabilmente intrecciati. 
Tredici racconti aspri, duri, profondi e poetici come i protagonisti che vi sono ritratti, come solo l'adolescenza sa essere.


Vi ha incuriosito?
Voi come vi ponete riguardo alle raccolte di racconti? So che molti di voi li evitano, come mai?
E soprattutto: quale raccolta mi consigliereste di leggere??

Buona settimana e a rileggerci presto, aspetto i vostri commenti!

domenica 5 giugno 2016

Chupa Chups! (e altri racconti impegnati) - Daniele Pollero



A grande richiesta della bocciofila di Molazzana (LU), la raccolta di racconti che ha spopolato nei concorsi letterari, tanto che hanno addirittura deciso di aprire il file prima di cestinarlo. Chupa Chups! si propone di accompagnare il lettore sull’ottovolante della quotidianità giovanile, fra beghe universitarie, relazioni sentimentali, umorismo nero, pornosplatter e social network, con piglio trash e scarso fair play. Insomma, le probabilità che faccia cagare sono alte. Ma perché non verificarlo di persona?





Ho letto questo libro per la Bookopoly Reading Challenge, che prevede l'obbligo di una recensione sul blog per poter ottenere tutti i punti previsti per la casella autori emergenti. 
Scrivo questo per sottolineare il fatto che altrimenti non avrei affatto pubblicato questa recensione, perché questa raccolta non mi è piaciuta affatto e trovo molto difficile anche parlarne, non essendomi rimasto nulla dopo la lettura.

La cosa che ho letto con maggior piacere è stata l'introduzione, la quale però ha alimentato in me delle alte aspettative: diamine, vengono citati Apuleio e Giovenale (i miei autori latini satirici preferiti), nonché Boccaccio e Cecco Angiolieri e gli altri poeti giocosi del '300, come ispirazione e fulcro stilistico dei racconti, in cui innestare " quelle micidiali trashate demenziali tipicamente afferenti a una certa cinematografia, senza dimenticare le parodie erotiche delle micidiali trashate demenziali" e aggiungere un po' di Facebook, Internet e vita quotidiana.

Insomma, mi aspettavo qualcosa di potente, scanzonato ma sottilmente iconoclasta, un po' alla Acid House id Irvine Welsh, e invece non ho trovato nulla di tutto questo.

Lodevoli le intenzioni, la dichiarazione di voler fare satira sull'interminabile burocrazia delle segreterie universitarie, sul perenne ritardo dei treni e delle metropolitane, sulla mercificazione della sessualità da parte delle nuove generazioni e sulla famigerata friendzone, ma ahimé la messa in opera è stata molto deludente, una ricerca della comicità a tutti i costi con battute e confusioni semantiche che alla prima occasione fanno sorridere, ma quando si ripetono in più di un racconto iniziano a diventare noiose: avrei preferito una maggior variazione di espedienti comici, e un maggior sviluppo dell'intreccio di alcuni racconti, troppo brevi per essere davvero incisivi.

Salvo solamente una manciata di racconti (Irrealtà virtuali, DSM, Elisa e Chupa Chups!), il resto sono sicura che li dimenticherò una volta finita questa recensione. Peccato!

COPERTINA :     6
TRAMA :            5 
STILE :               2
PERSONAGGI:    3

Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...