lunedì 3 agosto 2015

Recommendation Monday :: Consiglia un libro da mettere in valigia


*Banner*


Buon primo lunedì di agosto ragazzuole (e ragazzuoli!!)!! Come state? Io sto accusando parecchio quest'ondata di caldo torrido! Il tempo per andare al mare è scarso, visto che sto scrivendo la tesi, e mi riesce difficile anche stare al pc  anche per lo svago dopo le ore di studio!! Perdonatemi!!
Ma non abbandono quest'appuntamento ed ecco il primo RM del mese:



*   Consiglia un libro da mettere in valigia   * 



Georg Røed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla. Un giorno trova una lettera che suo padre Jan gli aveva scritto prima di morire - quando Georg era ancora molto piccolo - e che aveva poi nascosto nella fodera del passeggino, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre racconta la storia della "Ragazza delle arance", da lui incontrata un giorno per caso su un tram di Oslo. Una storia misteriosa, fatta di molti sguardi e pochissime parole alla quale Georg si appassiona immediatamente e che sembra riguardarlo sempre più da vicino. Un film quasi muto che Jostein Gaarder, a poco a poco, fa parlare con una musica lieve, quasi una fantasia tra memoria e presente, in cui le voci del padre e del figlio finiscono con l'intrecciarsi a creare un'unica riflessione sul valore dell'esistenza umana e sulla sua bellezza.



Io amo parecchio Jostein Gaarder e ho letto questo libro, beh, parecchi anni fa, sicuramente più di dieci, ma non mi dispiacerebbe affatto riprenderlo in mano adesso, con un certo bagaglio di esperienze (e perdite) che me lo farebbero leggere con un indole diversa. Sono sicura che mi piacerà almeno quanto mi era piaciuto la prima volta, ma magari troverò al suo interno un messaggio ancora più forte e utile!!

E voi? Cosa vi porterete in valigia? E cosa mi consigliate di portare??

Felice Agosto a tutti!!!

venerdì 24 luglio 2015

Eva e l'assoluto - Michela Belli




Eva, dolce e scorbutica, fragile e determinata, piena di casini e contraddizioni fino all'inverosimile. La sua sconclusionata vita ruota intorno ad una serie di certezze assolute: un grande amore impossibile, la sfida di una amicizia viscerale con un uomo, che prova come sia possibile essere amici nonostante il sesso, una sorella sempre più perfetta di lei, un padre totalmente insoddisfatto di sua figlia, un lavoro che sembra scelto per accrescere la sua depressione, una passione sfrenata ma non corrisposta per la letteratura, la grande ambizione o piuttosto il desiderio legittimo di realizzare se stessa e i suoi sogni.
Insomma il mondo regolarmente incasinato di una ragazza di oggi.
Tranne scoprire che niente è come sembra: la vita non è fatta di bianchi o neri, né di situazioni o sentimenti immutabili. Al contrario, tutto è un continuo divenire e lei dovrà confrontarsi con delusioni e sorprese, con prove di forza e prese di coscienza delle proprie debolezze mentre procede nella ricerca della sua strada.

L'unica, assoluta certezza è che non ci sono certezze! Non può sapere cosa le riserva il futuro, può solo andargli incontro con la consapevolezza di aver seguito il suo cuore


Innazitutto voglio ringraziare l'autrice Michela Belli per avermi spedito il libro (con dedica aww *.*) in quanto interessata a conoscere il mio parere sul suo romanzo!

Il personaggio di Eva mi ha ricordato la celeberrima Bridget Jones, ma in chiave profondamente italiana: una famiglia meridionale trapiantata in Toscana ma che cerca di mantenere le sue tradizioni anche quando sono palesemente superate nello stesso Meridione, una migliore amica che non ti abbandona nemmeno quando un po' vorresti che lo facesse e una cittadina a misura d'uomo come può essere Grosseto e Follonica.

Il libro è molto gradevole e la storia avvincente, seppur prevedibile in alcuni passi: ma essendo un romanzo chick-lit non può essere altrimenti, e la cosa non va certamente a sfavore della godibilità della lettura.
I personaggi sono ben caratterizzati e le descrizioni dei luoghi mi hanno messo una grande voglia di fare un viaggetto da quelle parti!!!
La cosa migliore -non faccio spoiler- è la scelta finale della nostra aspirante scrittrice, questa sì, poco prevedibile e assolutamente condivisa da me! Brava Eva! ;-)

Insomma, Michela Belli ha scritto un'opera prima davvero gradevole e promettente, l'impaginazione e qualche ripetizione rallentano la lettura, ma Michela mi ha detto fin da subito che aveva già provveduto a correggerle!

Tre stelline belle piene per quest'esordio e un grande in bocca al lupo per i lavori futuri!
★ 


mercoledì 22 luglio 2015

Tag: l’alfabeto dei film

 
Buongiorno amici lettori!! Eccoci con un simpaticissimo tag a tema non libroso, ma cinematografico! Ringrazio tanto Alexis del blog La Tartaruga si muove per avermi passato il testimone e mi accingo immediatamente a stilare il mio personalissimo alfabeto!!!


Ma prima ecco le semplici regole da seguire:
  • citare l’ideatrice del tag (lapolly) e il blog che vi ha taggato;
  • mantenere l’immagine all’inizio di questo post;
  • elencare in ordine alfabetico i film che vi piacciono di più (ad ogni lettera dell’alfabeto corrisponde l’iniziale del titolo del film);
  • nominare 5 (o +..) blogger



A    -  Apocalypse Now     //    Agora
B   -   Boys don't cry
C   -  Coraline     //   C'era una volta in America



D    -   Dracula (di Francis Ford Coppola)
E     -   Easy Riders
F      -   Fight Club    //    Frida
 



G    -    Garage Olimpo
H    -  Hero
I     -   Il Corvo      //       Intervista col vampiro



J     -   Juno
K    -   Kill Bill 1 e 2 
L    -    L'uomo senza sonno // Lady Vendetta
 



M     -    Memento         //        Million Dollar Baby
N      -    Non è un paese per vecchi
O      -    Ogni cosa è illuminata




P     -      Profondo rosso      //        Pomodori verdi fritti alla fermata del treno
Q     -     Quo vadis, baby?
R     -      Rec



S   -   Seven
T   -   Trainspotting // Terra e libertà
U   -   Ultimo tango a Parigi




V   -   Volver // V per Vendetta
W   -  Wolf Creek
Y   -    //
Z   -  Zombi (di Romero)



E questo è tutto!! Mi perdonerete se a volte ho messo più di un film per una lettera, ma proprio non riuscivo a decidermi!!!
Passo questo bel tag a:

Vi piacciono i film che ho scelto? Li conoscevate??
Mi raccomando se fate il tag lasciatemi un commento col link, verrò a curiosare molto volentieri!!!


sabato 18 luglio 2015

Fantastiche iniziative estive *_*

Salve amici!! Oggi scrivo un post diverso dal solito per segnalarvi due fantastiche iniziative che ci terranno compagnia in questi giorni di caldo infernale:

1. GIVEAWAY 50 BOOKS               


Avete letto bene: la dolcissima Francy del blog Never Say Books ha organizzato un super mega Giveaway con in palio ben 45 libri tra cartacei e ebooks : ci saranno 14 vincitori, perciò che aspettate a partecipare?
Colgo l'occasione per fare i complimenti a Francy per aver avuto la costanza e la capacità di organizzare un evento di tali dimensioni!
A tutti gli altri un grosso in bocca al lupo!! ^_^

2. LINKY PARTY               


Francesco del blog La quintessenza dei libri ha organizzato un Linky Party che permetterà ai nostri blog di farsi conoscere da più persone e soprattutto ci darà l'opportunità di visitare nuovi blog tutti da scoprire!!!
Le regole sono quelle dei classici Linky Party:
  • Aggiungersi ai "Lettori fissi" del blog
  • Commentare lasciando il nome del proprio blog;
  • Condividere il banner del Linky Party 
  • Invitare almeno altri 3 blogger all'iniziativa;
  • Divertirsi e visitare gli altri blog della lista.


Che ve ne pare?  Conoscevate già queste due iniziative?
Buon fine settimana!!!

giovedì 16 luglio 2015

Wonder - R. J. Palacio




Link a Goodreads
''Wonder'' è la storia di Auggie, nato con una tremenda deformazione facciale, che, dopo anni passati protetto dalla sua famiglia per la prima volta affronta il mondo della scuola. Come sarà accettato dai compagni? Dagli insegnanti? Chi si siederà di fianco a lui nella mensa? Chi lo guarderà dritto negli occhi? E chi lo scruterà di nascosto facendo battute? Chi farà di tutto per non essere seduto vicino a lui? Chi sarà suo amico? Un protagonista sfortunato ma tenace, una famiglia meravigliosa, degli amici veri aiuteranno Augustus durante l'anno scolastico che finirà in modo trionfante per lui. Il bellissimo racconto di un bambino che trova il suo ruolo nel mondo. Il libro è diviso in otto parti, ciascuna raccontata da un personaggio e introdotta da una canzone (o da una citazione) che gli fa da sfondo e da colonna sonora, creando una polifonia di suoni, sentimenti ed emozioni





Per la lettura di questo libro devo ringraziare Alessia del blog Il Profumo dei Libri e la sua "Lega dei Lettori": infatti Wonder è risultato il libro da leggere per il mese di luglio e se non fosse per la Challenge non credo avrei mai letto questo gioiellino!

Assistiamo a un importantissimo passaggio della vita del piccolo August, affetto da una rarissima combinazione di due patologia che deformano il volto del ragazzo; fino ad ora ha avuto pochi contatti con i suoi coetanei ma da settembre inizierà la scuola e questo stravolgerà non poco la vita di tutta la famiglia.
August e la sua storia ci mettono di fronte al problema della diversità, quella talmente sconvolgente che il primo istinto è la repulsione e il rifiuto. Se poi si tratta di ragazzini il tutto si complica ulteriormente.



Comunque, non importa più di tanto che la gente abbia delle reazioni, vedendomi.
Come ho detto un trilione di volte: oramai mi ci sono abituato. Non mi lascio sfiorare. 
È come quando esco e pioviggina. Mica ti metti gli stivali quando pioviggina. 
Non apri nemmeno l’ombrello. 
Cammini sotto la pioggia e quasi non ti accorgi che i capelli ti si bagnano



lunedì 13 luglio 2015

Recommendation Monday :: Consiglia un libro di cui ami particolarmente il titolo


*Banner*


Buon lunedì amici!!! Come state? Qui fa un caldo infernale,ma domani spero di riuscire ad andare finalmente al mare!!! ^_^

Eccoci con la nuova puntata di Recommendation Monday:

   *  Consiglia un libro di cui ami particolarmente il titolo    *    


Ecco la mia scelta, un libro bellissimo e particolare, con un titolo poetico e denso di significato. Parla della Sardegna, dei suoi primi abitanti e della sua storia millenaria...Ci sono affezionatissima!! 

“Passavamo sulla terra leggeri come acqua, disse Antonio Setzu, come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli o scende scivolando sulle pietre, per i monti e i colli fino al piano, dai torrenti al fiume, a farsi lenta verso le paludi e il mare, chiamata in vapore dal sole a diventare nube dominata dai venti e pioggia benedetta."



Come un antico aedo, Atzeni regala al lettore una miriade di microstorie che immagina tramandate oralmente dai Custodi del tempo: la storia si mescola al racconto epico, al mito, alla leggenda, per narrare di un popolo antico, i S'ard, "danzatori delle stelle" provenienti dall'Oriente, e approdati in un'isola bellissima, senza nome. Come per magia emerge da una preistoria remotissima il mistero delle origini; si anima la lunga resistenza agli invasori, cui seguono fasi storiche più vicine nel tempo, fino al tramonto della civiltà dei giudici, che segna la fine della libertà. Entro questa trama si svolge "la storia delle donne e degli uomini che hanno vissuto prima di noi nell'isola dei danzatori". Il titolo evoca, in forma di idillio, l'utopia di un Eden perduto: "Passavamo sulla terra leggeri come acqua ... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli". Una singolare e irrinunciabile esperienza di lettura.




E per oggi è tutto, mi raccomando, scrivetemi i vostri titoli preferiti in un commento, la mia wishlist è sempre felice di accogliere nuovi libri!!!

lunedì 6 luglio 2015

Fate delle Tenebre - La Trilogia | Holly Black


   Sanno mascherarsi e assumere sembianze umane, sanno parlare e pensare come noi, ma le vere fate sono molto diverse da come le descrivono le favole. A sedici anni, appena tornata a vivere dalla nonna, Kaye supera il confine che separa la realtà dal mondo di queste antiche creature. Coinvolta nella lotta tra il Regno delle Tenebre e quello della Luce, Kaye deve riuscire a scoprire la verità sulle proprie origini.
   Anche Val, scappata di casa per finire in uno squat di New York, capisce che nella grande metropoli si cela un universo sovrannaturale, sospeso tra incanto e terrore. E qui il suo amore per il tenebroso Ravus, appena sbocciato, è messo in pericolo da un tremendo sospetto: dietro il volto dell'amato potrebbe nascondersi un crudele assassino...
  L'intreccio tra amore e morte sembra indissolubile, nel mondo pieno di fascino delle fate. Nessuno può sfuggirvi, neppure Kaye: proprio quando la guerra è alle porte, deve affrontare un'impresa quasi impossibile per ritornare dalla sua anima gemella, nel terzo episodio della serie.



1. Le Fate delle Tenebre
Il primo volume di questa trilogia mi ha piacevolmente colpito: avevo già letto un altro libro di Holly Black (I segreti di Coldtown) e mi aveva deluso parecchio, perché si notava un certo talento, ma la storia non era riuscita a decollare. Se coi Vampiri l'autrice non ci sa fare, con le Fate è tutta un'altra storia! Ha creato un mondo poco rassicurante ma a suo modo parecchio affascinante, in cui l'umanizzazione del Piccolo Popolo è ridotta ai minimi termini, e anzi le fate in questione ci disprezzano e sfruttano per i loro scopi.
La storia della giovane Kaye, catapultata senza volere all'interno di questo mondo così diverso e pericoloso è intensa e coinvolgente, e lei e il resto dei personaggi sono caratterizzati molto bene. 
Voto 3,5 stelline 
2. Le Fate sotto la città
Nel secondo volume mi aspettavo la prosecuzione degli eventi del primo, invece mi sono ritrovata con protagonisti e situazioni differenti: all'inizio questo mi ha spiazzata, poi ho smesso di darci peso perché la storia mi ha molto incuriosita e coinvolta: qui troviamo una ragazzina che scappa di casa e finisce quasi per caso a vivere con dei senzatetto a New York: mi è piaciuto il fatto che questi giovani puzzassero, avessero l'alito cattivo e sempre i soliti vestiti, e non fossero assolutamente inverosimili come capita spesso di leggere!! 
Anche qui le creature sovrannaturali sono pericolose e sprezzanti, ed è necessario guadagnarsi il loro rispetto e conoscere le loro usanze; lo stile e la scrittura sono sempre molto coinvolgenti, ma devo ammettere che ho preferito la prima storia.

Voto 3 stelline 
3. La guerra delle Fate
L'ultimo volume è forse il mio preferito della trilogia: le questioni irrisolte dei primi due libri vengono chiuse con grande abilità e senza lasciare spiragli insoddisfacenti! 
Kaye ha finalmente fatto pace con se stessa e trova il modo di vivere la sua nuova situazione in una maniera che le consentisse di non abbandonare per sempre il mondo che conosceva e gli affetti più cari. Come ogni favola che si rispetti anche qui troviamo una prova/indovinello che l'amato deve superare per conquistare ufficialmente il cuore della persona che ama, e ho molto apprezzato come Holly Black abbia sviluppato questa parte,dimostrandosi una scrittrice davvero in gamba!!!
Anche l'unione delle due storyline del primo e secondo volume mi è piaciuta parecchio, non è stata forzata o inverosimile, anche se avrei voluto sapere qualcosa di più anche di Val e Ravus, che compaiono pochissimo in questo libro..

Voto 4 stelline 


Voi che mi dite di questo libro? Lo conoscevate già? Avete letto altri libri della Black che potrebbero piacermi??

 



Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...