giovedì 28 gennaio 2016

Il segreto della Crisalide | Denise Aronica






Sono passati quasi nove mesi da quando i genitori di Olivia sono morti, ma lei non è ancora riuscita a farsene una ragione. Sa di non essere pronta a passare oltre e a lasciarli andare per sempre e non intende sforzarsi per farlo, così trascorre le sue giornate a tenere il conto del tempo che passa in modo maniacale, imbrattandosi il braccio con un pennarello, chiusa nella sua nuova camera a casa dei nonni, a leggere fino a dimenticarsi di tutto il resto.Nemmeno per Max, il suo fratellino di otto anni, è semplice riuscire a fare breccia nella solida armatura che Olivia ha costruito tutto intorno a sé e anche i nonni, pur sforzandosi di non darlo a vedere, non potrebbero essere più preoccupati per lei, che si rifiuta persino di parlare con uno psicologo. Sarà per via della sua reticenza e testardaggine a rifiutare qualsiasi tipo di sostegno che nonna Margherita prenderà una decisione drastica. Olivia sarà costretta a frequentare per un paio di mesi una sorta di centro estivo molto particolare, gestito da un’amica di vecchia data di sua madre, in cui un’equipe di specialisti si occupa di aiutare adolescenti affetti da dipendenze comportamentali. Proprio lì al centro, grazie alla compagnia di Daniel, un nerd dipendente dai videogiochi, e di Andrea, una ragazza viziata, volubile e misteriosa, Olivia riuscirà finalmente a lasciarsi andare e ad aprire un po’ il suo cuore. Il dolore per la sua terribile perdita però, continuerà ad assillarla, soffocando sul nascere ogni più piccolo sprazzo di felicità. Olivia sarà così costretta a rendersi conto che dovrà iniziare a lottare con tutte le sue forze per riuscire ad avere di nuovo il controllo sulla sua vita prima che sia troppo tardi.



È con molta emozione che scrivo questo mio pensiero a fine lettura: Denise è una ragazza che conosco (seppur virtualmente) e ammiro, quindi leggere un suo lavoro è stata una sensazione molto particolare appagante ma anche un pochino ansiogena, ero lì a chiedermi "ma avrò capito il messaggio che voleva dare lei con tale frase o tale avvenimento?" : questo mi ha fatto riflettere circa il mio approcciarmi ai libri in generale, e credo si ripercuoterà anche nelle prossime recensioni. O forse no, chissá!!!

Ma passiamo al libro:
Una lettura assolutamente godibile e per certi versi anche istruttiva: chiunque di noi ha avuto modo nella propria vita di "fissarsi" con un qualcosa che da semplice passione o svago diviene una necessità, escludendo il resto del mondo fuori dalla nostra bolla, spesso senza nemmeno rendercene conto, ma quanta vita sprechiamo in questo modo???
Il romanzo di Denise Aronica ci suggerisce proprio questo: qualunque dolore abbiamo subito non può valere la pena di escluderci dal mondo, perché può sempre esserci qualcosa di buono dietro l'angolo: un nuovo amore, un'amicizia profonda, un bosco profumatissimo in cui passeggiare senza meta e mille altre cose...

Ho apprezzato tantissimo Olivia, una protagonista a tutto tondo che ci racconta dal suo punto di vista come la morte improvvisa dei genitori possa spezzarti dentro in una maniera che nemmeno puoi concepire a parole: ma ci racconta anche al sua lentissima ripresa, la voglia di sorridere ancora e di far sorridere anche il fratellino Max, unico suo punto fermo in quel tragico periodo.
Anche gli altri personaggi di contorno sono interessanti, con le loro vite tanto diverse ma anche tanto simili nel disagio che provano: avrei apprezzato qualche approfondimento su qualcuno di loro, ma è inevitabile che alcuni vengano accantonati per dare più spazio ad altri. Il campo delle dipendenze analizzato dall'autrice mi ha incuriosito tantissimo, è qualcosa di cui non si sente parlare spesso ma che danneggia la persona esattamente come le droghe o il gioco d'azzardo.

Un altro punto che ho apprezzato è l'assenza dei soliti cliché dello YA : nessun innamoramento lampo, grazie al Cielo, ma un avvicinarsi graduale e assolutamente realistico tra i due personaggi, anche se ho temuto per un momento che gli ostacoli fossero troppo opprimenti per loro e prendessero delle decisioni insensate (ma non mi dilungo per evitare spoiler).

Complimenti quindi a Denise, spero di vedere presto questo romanzo negli scaffali di una libreria, ne ha tutti i presupposti!!



STILE :       7 ,5    
PERSONAGGI :          8     
 TRAMA :          7     
 COPERTINA :          6 -    

16 commenti:

  1. Ero, ed ora sono, davvero curiosa di leggerlo! Conosco Denise virtualmente per aver realizzato la grafica del mio blog, ma devo dire che il tuo pensiero è un'ulteriore conferma. Spero di incrociarlo sul mio cammino quanto prima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anche io, mi piacerebbe sapere il tuo giudizio! :)

      Elimina
  2. Anche io ho potuto leggerlo e come sai mi convinse tantissimo! :D Denise sa scrivere e l'ho trovato molto maturata rispetto al romanzo d'esordio. Sono contenta di vedere che ha convinto anche te ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua recensione è stata la prima che ho letto su questo romanzo e mi aveva convinto a pieno!! Io il primo libro di Denise ce l'ho ancora da leggere, ma lo farò presto!

      Elimina
  3. Mi è piaciuto tantissimo anche a me questo libro ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* Mi fa davvero molto piacere, vado a leggere la tua recensione!!

      Elimina
  4. Denise è una persona disponibile, dolcissima e molto professionale, ha curato la grafica del mio blog in modo impeccabile, e questo mi spinge fortemente a voler leggere il suo romanzo, in più hai espresso un pensiero nella tua recensione che per me è come un mantra: ottimismo e positività sempre, la vita non riserva solo dispiaceri. Baci Cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cuore *-*
      Spero che riuscirai a leggerlo presto, e che ti piaccia come è piaciuto a me!!

      Elimina
  5. Un libro senza clichè vale sempre la pena di essere letto! E poi è sempre difficile recensire un libro di una persona che conosciamo.
    Brava.
    un saluto da Lea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lea!! È una lettura molto piacevole, te la consiglio!

      Elimina
  6. Sono contenta che ti sia piaciuto! Il mio approccio con Denise non è stato dei migliori, ma voglio dare un'altra possibilità all'autrice, anche perché La linea sottile, nonostante non mi abbia fatto impazzire, non lo reputo un libro brutto. Sono molto fiduciosa :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il suo libro d'esordio non l'ho letto, ma tutti concordano nel dire che è maturata moltissimo, quindi non posso che consigliarti questa nuova lettura!

      Elimina
  7. Felice che ti sia piaciuto ^^ Io l'ho letto a dicembre e l'ho apprezzato molto, inoltre avendo letto anche La Linea sottile ho notato un grande miglioramento nella scrittura di Denise. Adesso sono curiosa di leggere i suoi prossimi lavori *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sii anche io!! Devo ancor leggere anche il suo primo romanzo, sarà interessante fare un confronto tra i due...

      Elimina
  8. Ele *A* mi ero assolutamente persa la tua recensione durante la mia assenza! Ti ringrazio davvero, sono contentissima che ti sia piaciuto *_* e direi che il messaggio che volevo trasmettere lo hai colto benissimo!

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui! Se mi lasci un commento sarò felicissima di leggerlo ^_^

Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...