domenica 4 ottobre 2015

Acquanera | Valentina D'Urbano



18428159È un mattino di pioggia gelida quello in cui Fortuna torna a casa. Sono passati dieci anni dall’ultima volta, ma Roccachiara è rimasto uguale a un tempo: un paesino abbarbicato alle montagne e a precipizio su un lago, le cui acque sembrano inghiottire la luce del sole. Fortuna pensava di essere riuscita a scappare, di aver finalmente lasciato il passato alle spalle, spezzato i legami con ciò che resta della sua famiglia per rinascere a nuova vita, lontano. Ma nessun segreto può resistere all’erosione dell’acqua nera del lago. A richiamarla a Roccachiara è un ritrovamento, nel profondo del bosco, che potrebbe spiegare l’improvvisa scomparsa della sua migliore amica, Luce. O forse, a costringerla a quel ritorno è la forza invisibile che, nonostante tutto e tutti, ha sempre unito la sua famiglia: tre generazioni di donne tenaci e coraggiose, ognuna a suo modo. E forse, questa volta, è giunta l’ora che Fortuna dipani i segreti nascosti nella storia della sua famiglia. Forse è ora che capisca qual è la natura di quella forza invisibile, per riuscire a darle un nome. Sperando che si chiami amore.


Ci sono libri che ti entrano dentro piano piano, con fatica e concentrazione, ed altri che invece ti conquistano sin dalla prima riga, quasi che fossero sempre stati nel profondo del tuo animo e tu dovessi semplicemente "riconoscerli".
Ecco, il romanzo di Valentina D'Urbano, Acquanera, appartiene a quest'ultima categoria.

Il piccolo borgo di Roccachiara mi sembra quasi di vederlo: spartano, con più case in rovina che abitate, dove le persone non badano all'estetica e non perdono tempo, ché bisogna lavorare duro per poter sopravvivere! E nello sfondo, quel lago mortifero, che costituisce l'essenza stessa del paese e de suoi abitanti, e che li intrappola nel loro immobilismo e alimenta leggende e superstizioni.

Le donne che ci vengono presentate in questo libro sono speciali, ma in un mondo chiuso essere diversi è una condanna, e Clara, Elsa e Onda vivranno in totale solitudine: solo Fortuna, la figlia di Onda pare evitare il destino di tramite tra i vivi e i morti, ma anche lei dovrà affrontare il rifiuto e l'emarginazione.
Finché in paese arriva una nuova bambina, Luce, che vive ai margini del cimitero ed è reietta come lei. Luce sarà la sua forza e il suo sostegno per tutta l'infanzia.


La D'Urbano ci trasporta, attraverso gli occhi di Fortuna, ormai allontanatasi dal mondo chiuso di Roccachiara da dieci anni, e il suo è uno sguardo disincantato, che ci fa capire quanto dolore e quanto bisogno di sentirsi normale potesse avere questa ragazzina. 
Non è un libro facile, perché ci mette di fronte alle brutture della vita, alla spietatezza delle persone e all'incomprensibilità di certi atteggiamenti, ma la scrittura e lo stile dell'autrice ti incantano e ti impediscono di abbandonare il libro, fino alla fine, con un epilogo sorprendente e perfetto.





Non ho molto altro da dire, perché mi piacerebbe che voi lo leggiate senza troppe informazioni su di esso, senza porvi troppe domande, accettando di essere condotti per mano da Fortuna nel suo imperfettissimo mondo.
Buona lettura!!



✪✪✪✪✪
  5 stelline meritatissime  

23 commenti:

  1. Ho incontrato la D'Urbano al Salone di Torino di quest'anno, e devo dire che mi è piaciuta molto anche come persona.
    Il libro mi incuriosisce molto e lo prenderò sicuramente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che fortuna Fede!!! Io leggerò sicuramente tutti i suoi libri, mi ha conquistata!!

      Elimina
  2. Mi hai catapultata prepotentemente a Roccachiara, che ho amato senza confini...meravigliosa opera quella di Valentina D'Urbano e bellissima la tua recensione.

    RispondiElimina
  3. Ne ho sentito parlare, ma non avevo letto letto mai un parere così positivo! Mi hai incuriosita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando un libro mi emoziona mi faccio decisamente prendere la mano e vorrei che tutti lo leggessero in questo stesso istante!! ♥♥♥♥
      Scommetto che piacerebbe anche a tua madre!

      Elimina
  4. Risposte

    1. Sto già cercando gli altri romanzi della D'Urbano, non vedo l'ora di leggere Il rumore dei tuoi passi

      Elimina
  5. Ho adocchiato questo libro da tempo e quando ho visto il voto che avevi dato su goodreads sono corsa a leggere la tua recensione.
    Devo ammettere che mi hai incuriosita un sacco e visto che programmo da un po' di leggere qualcosa di questa autrice, direi che Acquanera potrebbe essere il romanzo giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avevo questo romanzo nell'eReader da mesi e mesi, ma se avessi saputo quant'era bello lo avrei letto molto prima!!! Un gioiellino!!

      Elimina
  6. Ciao Ale<3
    Prima di tutto ti faccio i complimenti per la recensione!Molto bella.
    Sono contentissima che ti sia piaciuto molto,dato che "Acquanera" è uno dei miei libri preferiti.Amo la D'Urbano alla follia**Un bacione:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dafne ♥
      Anche per me la D'Urbano è proprio brava, non vedo l'ora di leggere altro di suo!!

      Elimina
  7. la trama non mi ispirava molto, ma la tua recensione mi ha incuriosito parecchio: se mi capitasse tra le mani non me lo farò sfuggire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fede, sono sicura che ti piacerà, una storia e dei personaggi indimenticabili!!

      Elimina
  8. Addirittura cinque stelline! Ne avevo già sentito parlare ma mi hai incuriosito soprattutto quando dici "con un epilogo sorprendente e perfetto" cosa può esserci di meglio? ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii Barbara, mi ha totalmente conquistato!! Spero che sarà lo stesso per chi seguirà il mio consiglio!! Il finale è sorprendente!

      Elimina
  9. Ottima presentazione! Bravissima. Ti aspetto da me. Abbiamo un amore in comune...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Stefania, corro subito a farti visita!! *_*

      Elimina
  10. Il libro non mi ispirava per niente, ma la tua recensione mi ha fatto cambiare idea! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo questo tipo di storie, quindi mi ha sempre incuriosito, spero che ti piacerà, se lo leggerai!! :-*

      Elimina
  11. Non ho mai letto niente di suo anche se Il rumore dei tuoi passi mi ha sempre fatto un po gola, ho letto citazioni in ogni dove, delle belle citazioni lo ammetto.

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui! Se mi lasci un commento sarò felicissima di leggerlo ^_^

Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...