Eva e l'assoluto - Michela Belli




Eva, dolce e scorbutica, fragile e determinata, piena di casini e contraddizioni fino all'inverosimile. La sua sconclusionata vita ruota intorno ad una serie di certezze assolute: un grande amore impossibile, la sfida di una amicizia viscerale con un uomo, che prova come sia possibile essere amici nonostante il sesso, una sorella sempre più perfetta di lei, un padre totalmente insoddisfatto di sua figlia, un lavoro che sembra scelto per accrescere la sua depressione, una passione sfrenata ma non corrisposta per la letteratura, la grande ambizione o piuttosto il desiderio legittimo di realizzare se stessa e i suoi sogni.
Insomma il mondo regolarmente incasinato di una ragazza di oggi.
Tranne scoprire che niente è come sembra: la vita non è fatta di bianchi o neri, né di situazioni o sentimenti immutabili. Al contrario, tutto è un continuo divenire e lei dovrà confrontarsi con delusioni e sorprese, con prove di forza e prese di coscienza delle proprie debolezze mentre procede nella ricerca della sua strada.

L'unica, assoluta certezza è che non ci sono certezze! Non può sapere cosa le riserva il futuro, può solo andargli incontro con la consapevolezza di aver seguito il suo cuore


Innazitutto voglio ringraziare l'autrice Michela Belli per avermi spedito il libro (con dedica aww *.*) in quanto interessata a conoscere il mio parere sul suo romanzo!

Il personaggio di Eva mi ha ricordato la celeberrima Bridget Jones, ma in chiave profondamente italiana: una famiglia meridionale trapiantata in Toscana ma che cerca di mantenere le sue tradizioni anche quando sono palesemente superate nello stesso Meridione, una migliore amica che non ti abbandona nemmeno quando un po' vorresti che lo facesse e una cittadina a misura d'uomo come può essere Grosseto e Follonica.

Il libro è molto gradevole e la storia avvincente, seppur prevedibile in alcuni passi: ma essendo un romanzo chick-lit non può essere altrimenti, e la cosa non va certamente a sfavore della godibilità della lettura.
I personaggi sono ben caratterizzati e le descrizioni dei luoghi mi hanno messo una grande voglia di fare un viaggetto da quelle parti!!!
La cosa migliore -non faccio spoiler- è la scelta finale della nostra aspirante scrittrice, questa sì, poco prevedibile e assolutamente condivisa da me! Brava Eva! ;-)

Insomma, Michela Belli ha scritto un'opera prima davvero gradevole e promettente, l'impaginazione e qualche ripetizione rallentano la lettura, ma Michela mi ha detto fin da subito che aveva già provveduto a correggerle!

Tre stelline belle piene per quest'esordio e un grande in bocca al lupo per i lavori futuri!
★ 


Commenti

  1. concordo con te, una lettura godibile e divertente! ^-^

    RispondiElimina
  2. Che carino che sembra: una Bridget Jones italiana, anzi, no, meglio ancora, di origini meridionali?!
    Questa sì che potrebbe essere una piacevole lettura da spiaggia! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii anche se a volte ammetto che avrei voluto "sgridare" Eva e dirle: "nooo! Non vedi che ti stai di nuovo cacciando in un guaio???". Mi ricorda un po' una mia amica, specializzata nell'incasinarsi la vita! :P

      Elimina
    2. Sapessi io le volte che avrei voluto strangolarla :) Sophie grazie mille, sai cuna cosa? Il mio sogno è quello di trovare qualcuno con Eva sotto l'ombrellone... se ti interessa lo trovi su Amazon

      Elimina
  3. Questa storia è piaciuta molto anche a me :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per aver letto fino a qui! Se mi lasci un commento sarò felicissima di leggerlo ^_^

Post popolari in questo blog

5 cose che...5 canzoni del cuore

Fiore di fulmine - Vanessa Roggeri