venerdì 23 gennaio 2015

Poeticando... 16#


Salve lettori accaniti! Siete al calduccio accanto al caminetto con una copertina, un bel libro e una tazza di fumante cioccolata tra le mani?
La cosa più bella dell'arrivo del freddo è potersi concedere queste belle coccoline!

Oggi vi riporto la poesia di uno dei primi autori che amai, durante i primissimi anni del liceo: Arthur Rimbaud, facente parte dei cosiddetti "poeti maledetti". Di questa poesia amo in particolare la prima/ultima strofa.
Buona lettura!



L'eternità


È ritrovata!
Che? l'eternità.
È il mare sciolto
Nel sole.

Anima mia eterna,
Osserva il tuo volto benché
La notte sia sola
E il giorno sia in fiamme.

Dunque ti liberi
Da umani suffragi,
Da slanci comuni!
Tu voli a seconda...

Mai la speranza.
Non c'è un orietur.
Scienza e pazienza,
Certo è il supplizio.

Non più domani,
Braci di raso,
Vostro ardore
È il dovere.

È ritrovata!
Che? - L'Eternità.
È il mare sciolto
Nel sole.

8 commenti:

  1. Ciao Elena :3
    Come sai, non vado pazza per la poesia xD comunque, questa è carina, anche se ne ho letto di più belle :p

    RispondiElimina
  2. Rimbaud è uno dei miei preferiti! *__________*

    RispondiElimina
  3. L'Eternità. È il mare sciolto. Nel sole.
    Amazing!!! *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii è la parte che preferisco della poesia!! <3

      Elimina
  4. Risposte
    1. Mi fa piacere che ti abbia emozionato! ^^

      Elimina

Grazie per aver letto fino a qui! Se mi lasci un commento sarò felicissima di leggerlo ^_^

Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...