Il Passato di Sara - Chevy Stevens






Sara sta per sposarsi, trentaquattro anni, restauratrice di mobili antichi e madre di Ally, una bambina di sei anni nata da una relazione precedente. È una fase della vita costruttiva, ogni giorno è da affrontare con pienezza e Sara rovista nei pensieri, non smette di fare somme e sottrazioni, di definire se stessa quanto più possibile. Per questo le è inevitabile andare a cercare i propri genitori naturali: da figlia adottiva non li ha mai conosciuti, ma ora l’urgenza è inarrestabile, Sara è pronta per iniziare la ricerca delle proprie origini. Ma Julia Laroche, la madre naturale, appena se la trova di fronte la respinge con durezza, una reazione comprensibile sulle prime, che nasconde però un segreto custodito da oltre trent’anni. È da qui che iniziano a serpeggiare i primi sospetti di una storia molto più nera di quanto la donna potesse mai immaginare, nella quale si trova a dover fronteggiare le insidie di un padre il cui profilo umano è quel che di più basso possa realizzarsi nella nostra specie.



Finalmente un thriller psicologico come si deve!! Inizio così il mio pensiero su questa lettura, perché vi voglio subito avvisare: se cercate una storia rilassante e distensiva, questo libro non fa per voi.
Conoscevo già lo stile della Stevens per aver letto un altro suo romanzo, Scomparsa, e temevo che questo potesse risultare una brutta copia del primo, e invece mi è piaciuto parecchio!
Anche qui la storia ci viene narrata dalla protagonista che si rivolge alla sua psichiatra, ma questo non risulta né monotono né pesante, il ritmo si mantiene sostenuto per tutta la lettura e incalza nei momenti giusti.
La protagonista, Sara, è una sopravvissuta alla ricerca del suo io più profondo, ovvero la sua famiglia d'origine: è stata adottata e si è sempre sentita rifiutata dal padre e sminuita nei confronti delle sorelle. Questo l'ha spinta negli anni a cercare relazioni sbagliate, con uomini violenti o traditori, ha avuto una figlia, Ally, e il padre è morto, ma ora finalmente tutto sembra andare un po' meglio: un fidanzato amorevole e rispettoso, un lavoro come restauratrice di mobili, una casetta e un matrimonio in arrivo.
Ma l'incognita dei suoi genitori biologici la tormenta e quando riuscirà a scoprire la verità si pentirà amaramente di aver innescato questa bomba: ho apprezzato davvero tanto le riflessioni di Sara circa il suo somigliare o meno al carattere e alle turbe psichiche dei propri genitori, come anche il suo analizzare i comportamenti di chi la circonda, l'ho trovata una parte molto realistica e plausibile.
Non voglio fare spoiler quindi non vi svelerò chi siano e cosa facciano i suoi genitori biologici, ma vi assicuro che sapere di essere figli di certa gente è uno shock difficilissimo da superare, soprattutto se decidono di mettersi in contatto con voi. Ma per quanto uno possa essere indesiderabile, è pur sempre un legame di sangue in cui identificarti, ed è inevitabile provare un sentimento di affinità se non di affetto, per quanto razionalmente non lo si vorrebbe!
Il libro alterna colpi di scena a situazioni prevedibili, senza mai allentare la suspence che ti spinge a divorare una pagina dopo l'altra e a fare congetture insieme a loro.

Tutti i protagonisti sono caratterizzati benissimo, Ally è la migliore dopo Sara, poiché ha i comportamenti tipici di una bambina di sei anni, coi suoi capricci, gli scoppi d'ira e l'amore infinito per il proprio cane; non ne esce benissimo il fidanzato Evan, sempre fuori per lavoro e poco incline a accettare le decisioni di Sara che non condivide, ma è parzialmente giustificato dalla paura di perderla; molto interessanti anche i poliziotti che affiancano Sara, ben inquadrati nei classici ruoli del "poliziotto buono" e del "poliziotto cattivo".

Insomma, un altro ottimo lavoro per la Stevens, spero che scriva presto qualcos'altro, perché lo comprerò a scatola chiusa!!!
Consigliato!

Il mio voto: ✪✪✪✪




Commenti

  1. Risposte
    1. Anche io la trovo una scrittrice bravissima!! Ricordo la tua recensione e quella di Dany, mi avevano incuriosito un sacco, nemmeno sapevo che avesse scritto quest'altro romanzo!

      Elimina
  2. Ciao!!!! Io devo ancora leggere "scomparsa" :-), lo farò presto!! Sono contenta che questo ti sia piaciuto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Salvia!! Scomparsa forse mi è piaciuto pure di più, così spietato ma realistico...Quando lo avrai letto sarò curiosa di conoscere la tua opinione =)

      Elimina
  3. Non conoscevo questa scrittrice, i thriller psicologici mi attraggono molto. La tua opinione è persuasiva, prendo nota :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille della fiducia Aquila!! Sarò molto curiosa di scoprire il tuo parere, se leggerai quest'autrice!!

      Elimina
  4. Chevy è fenomenale, ho letto e ADORATO Scomparsa, tanto da abbandonare tre libri scelti successivamente, nessuna lettura era al suo livello. Il passato di Sara voglio leggerlo e ora che so che non delude ma cattura, mi deciderò a farlo mio al più presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piacerà, Cuore!! Per me Scomparsa rimane il preferito, ma anche questo merita id essere letto!!!

      Elimina
  5. Tema delicato, quell'adozione, e anche interessante.
    In pochi riescono a trattarlo bene, specie al'interno della narrativa di genere...
    Sto vivendo una fase di "pausa di riflessione" dal thriller, ma non si sa mai... più avanti, magari! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Segnatelo per la fine della tua pausa da thriller, sono curiosa di sapere il tuo parere!!

      Elimina
  6. Ero convinta di aver commentato! Non so se ho avuto problemi con blogger o inizio ad avere le allucinazioni O.o comunque complimenti per la recensione, credo che questo lo terrò d'occhio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha lascia perdere, Blogger sa fare dei dispetti niente male!!! A me ha levato da alcuni blog che seguivo,ero sparita come follower O.o!! Da allora infatti mi fido di più di Bloglovin per non perdere i post!!

      Spero che ti piacerà questo romanzo!!

      Elimina
  7. Bellissimo! Concordo su ogni tua parola e sono felice che ti sia piaciuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dany!! Credo che la prima recensione che abbia letto su questo romanzo fosse proprio la tua!! ♥

      Elimina
  8. ciao ti ho nominata qui
    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/2015/10/link-party-degli-elfi-ii-edizione.html

    RispondiElimina
  9. Guarda, mi hai proprio incuriosita... me lo segno senz'altro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice io!!!! =)
      Segnati anche l'altro suo libro, merita tantissimo pure quello! :-*

      Elimina

Posta un commento

Grazie per aver letto fino a qui! Se mi lasci un commento sarò felicissima di leggerlo ^_^

Post popolari in questo blog

5 cose che...5 canzoni del cuore

Fiore di fulmine - Vanessa Roggeri