venerdì 18 luglio 2014

Poeticando... 10 #


Buon quasi week-end lettori miei adorati!! Oggi, per la rubrica Poeticando, ho deciso di riportare una poesia Palestinese, in omaggio al popolo che sta subendo un vero e proprio genocidio da parte di chi fu a sua volta vittima di una pulizia etnica. STOP BOMBING GAZA!!! :(



QUANDO L`ARATRO STRANIERO

Quando l`aratro straniero
lacera, o mia terra,
la tua carne violata,
è dalla mia carne che sgorga il sangue.

Le cose svaniscono nella nebbia
E le lacrime nascono
Nella lingua dei segreti e del miracolo.
La spada di luce si è levata dalla mia fronte
E l`acqua dei fiumi è sgorgata dalle mie dita.

La mia nazionalità?
Il cuore di tutti gli uomini!

Toglietemi un po' questo passaporto!

*SAMIH EL KASSEM

8 commenti:

  1. Bellissima. Grazie di averla condivisa con noi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego, ne ho trovato anche di molto più accorate e dolorose, ma poi ho deciso per questa poesia per il tono di sfida della domanda finale... Splendida!

      Elimina
  2. Davvero molto bella... Fatti come quello di Gaza sono terribili, non dovrebbero neanche lontanamente accadere :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che mi sconcerta di più è che a creare tutto questo dolore sia un popolo che a sua volta fu vittima di indicibili atrocità...com'è che da vittima ti trasformi nel più spietato dei carnefici?!?!?!

      Elimina
  3. Come sempre hai scelto una poesia splendida!

    RispondiElimina

Grazie per aver letto fino a qui! Se mi lasci un commento sarò felicissima di leggerlo ^_^

Post simili:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...